venerdì, maggio 19

Ascolti - St. Elsewhere



Qualche settimana fa per la prima volta nella storia delle charts inglesi sono stati presi in considerazione, nello stilare la top 40 dei singoli, anche i dati provenienti dalla vendite di mp3 sul web e a balzare al primo posto delle classifiche è stato il singolo "Crazy" dei Gnarls Barkley.

Per chi non lo sapesse dietro questo nome si celano Cee-Lo, voce soul dei Goodie Mob detto Soul Machine e la vera mente del progetto ovvero DangerMouse, produttore eclettico autore del White Album (mix fra due dischi di jayZ e dei Beatles) e dell'ultimo disco dei Gorillaz, tanto per citare due lavori.

Il loro album di debutto appena uscito è "St. Elsewhere" e si può dire di trovarsi davvero di fronte ad un capolavoro! Uno di quegli album che sono destinati a durare nel tempo e a diventare dei veri e propri classici; non un semplice album di black music, ma un album di musica POP nel senso più che positivo del termine, quello dell'intrattenimento e della qualità di un sound che porta ad una giusta diffusione del prodotto e al suo successo.

DangerMouse è riuscito a creare un suono che spazia dal funk all'elettronica passando per il gospel e il soul psichedelico senza dimenticare il rock'n'roll e le sue chitarre distorte, mentre Cee-Lo dimostra di saper adattarsi a tutti i registri della black music dal blues al gospel dal rock al rap dal soul al reggae, ricordando a tratti persino il grande Marvin Gaye (chiaramente con le giuste e dovute differenze).

Impossibile segnalare i pezzi migliori, questo è un disco da ascoltare tutto, traccia dopo traccia, meglio se più e più volte!

Scaricate queste due canzoni e ve ne accorgerete:

Crazy
Smiley Faces

click destro - salva con nome per il download

1 commento:

fasti5 ha detto...

Stupenda Crazy. :)

Riguardo Lene Marlin .. andiamo ma come si faceva ad accostarla alla Spears? A volte i "giornalisti" hanno la testa bacata! Il primo cd (ma anche gli altri) è un ottimo pop fatto soprattutto da chitarre acustiche (siccome lei fà i pezzi così .. ricordo che da piccolo di Lene le sapevo fare tutte .. erano semplicissime!), cosa che la Spears si è sempre sognata e sempre si sognerà!