domenica, febbraio 3

Scorrerà del sangue!



Il cinema in Italia fa schifo!

Ma non parlo solo della qualità dei film girati nel nostro paese, su cui è meglio sorvolare, parlo soprattutto di quello che sta dietro al cinema girato, parlo dei distributori strafottenti, dei "geniali" pubblicitari, dei "fantasiosi" titolisti, di alcuni doppiaggi in mano alle mode del momento, delle mafiette portate avanti dalle case cinematografiche e via dicendo..

Partiamo dai titoli, adattati secondo criteri sconosciuti a noi poveri spettatori mortali, concentrandosi sul 2008 e lasciando perdere gli scempi fatti in passato ("Eternal sunshine of the spotless mind" ---> "Se mi lasci ti cancello"?!?!):

Lust, Caution ---> Lussuria – Seduzione e tradimento
Cassandra's Dream ---> Sogni e delitti
La fille coupeé en deux ---> L'innocenza del peccato
There will be blood ---> Il petroliere
Before the devil knows you're dead ---> Onora il padre e la madre
King of California ---> Alla scoperta di Charlie
My blueberry nights ---> Un bacio romantico
Dan in real life ---> A proposito di Dan...
The Other Boleyn Girl ---> L'altra donna del re
The Darjeeling Limited ---> Il treno per il Darjeeling
Things we lost in the fire ---> Oltre il fuoco

A volte poi i titoli vengono scelti apposta perchè qualche attento osservatore di mercato decide di puntare tutto su una sola fetta di mercato, magari seguendo qualche moda, e quindi giù i vari "Superbad" trasformati in "Suxbad - Tre menti sopra il pelo"..

La distribuzione? non è possibile tenere un mese intero il solito cinepanettone in tutte le sale d'Italia e relegare il film sconosciuto (ma secondo chi?) di turno in piena estate, magari in ritardo di un anno, in 10 misere copie per tutto il paese, oppure farlo uscire direttamente in dvd quando va bene e non farlo uscire proprio quando va male!

Il doppiaggio poi a volte rasenta il ridicolo, che bisogno c'è di far doppiare un film a dei calciatori, o a degli pseudocomici dello Zelig, o ancora al presentatore/cantante del momento?
Poi ci credo che uno preferisce scaricarsi un film in lingua originale e guardarselo coi sottotitoli... tra parentesi, ricollegandomi al discorso della distribuzione, ormai è l'unico modo per vedere pellicole che altrimenti manco per il cazzo, sia ringraziato internet!

Non dimentichiamo inoltre le case cinematografiche che sfruttano la loro posizione per obbligare le piccole sale a scegliere solo film presenti nel loro listino pena la perdità di titoloni come "Harry Potter e il mistero della merda secca".

Chimy, Para e il ConteNebbia hanno fatto il primo passo, ora bisogna muoversi.

10 commenti:

DiabolikaLove ha detto...

penso dovrebbero inventare un oscar per chi partorisce il titolo che c'azzecca di meno con il film XDDD
lasciamo perdere la distribuzione.
lasciamo perdere i prezzi dei cinema.
lasciamo perdere un sacco di cose, che è meglio.

chimy ha detto...

Ottimo post, grazie di cuore del sostegno.
Ti avviso già che nei prossimi giorni (visto il successo dell'iniziativa), insieme Para il Conte ed Honeyboy, apriremo un nuovo blog, dove raccoglieremo tutti questi sfoghi e dove se ne potranno mettere altri contro la distribuzione. In questo modo sarà più semplice gestire la protesta e contattare riviste e case... durante la prossima settimana dovremmo mettere un post per spiegare meglio il progetto.

Un saluto

honeyboy ha detto...

[volevi dare un contributo grafico?
ne parlerei in privato dato che il blog è ancora un work in progress...
io al momento non ho tantissimo tempo quindi ho fatto una cosa diciamo "easy" ^^
però ti informo che è su splinder]

claudio ha detto...

Italia: incoraggiamo la pirateria dall'anno 0.

Mi sono sempre chiesto di checazzo si fanno i titolisti. E perchè devo guardarmi film con titoli inventati che proprio non c'azzeccano (mamma santa superbad non sapevo fosse uscito in italiano in quella maniera barbara).

Stendiamo un velo pietoso sulle uscite in ritardo di mille anni e sul prezzo del biglietto.
Perchè devo pagare 7,5 euro di biglietto? Perchè così tanto?
Vabbò.
Torrent is the way.

Blocco ha detto...

Ma perchè avete messo Lord Kichtchener sulla locandina???

claudio ha detto...

ho dato il mio contributo alla lotta...

un saluto
cla

Torakiki ha detto...

Yo!
A casa!!

Lilith ha detto...

Banalmente, la distribuzionew vende quello che vuole vendere. Se gli stesi blocknuster sono distribuiti nel 90% delle sale, la gente che va al cinema è costretta a guardarli.

Roberto Fusco Junior ha detto...

Bel post, a proposito di doppiaggi. I cartoni animati li avete presente? Quelli della pixar tanto per fare un esempio in America sono doppiati da Tom Hanks, Kevin Spacey, da noi Fabrizio Frizzi, Totti o peggio ancora.
Bel post.
Siamo sempre di più!

Angelo ha detto...

Peggio ancora dj francesco.